Cellulari E Internet


australianphonecompaniesCosì come ne resto del mondo, anche in Australia esiste un grande numero di compagnie di telecomunicazioni. A causa della bassa densità abitative delle aree rurali non tutte le compagnie riescono ad avere una presenza tale da consentire un servizio di qualità. Questo discorso dsi applica sia ad internet e sia ai telefoni cellulari. Inoltre, a causa della vastità del territorio, molto spesso la ricezione al di fuori delle aree metropolitane con un telefono cellulare eà molto scarsa.

Cellulari

In linea di massima esistono due operatori principali checoprono quasi tutto il territorio, zone rurali e isolate comprese:

  • TELSTRA: compagnia principale che vanta di coprire il 100% delle città, paesini e delle arterie stradali;
  • OPTUS: principale concorrente di Telstra che copre il 98,5%

Entrambe sono proprietarie della propria rete, su cui altre compagnie si appoggiano.

Oltre a queste 2 principali, esistono diversi operatori indipendenti che offrono servizi più o meno convenienti, ma garantiscono una copertura solo nelle aree urbane e limitrofe.

Citiamo tra i più importanti )non in ordine di importanza=:

  • Vodafone
  • TPG Mobile
  • Amaysim
  • Bendigo Bank Telco
  • Aldi Mobile
  • Ozlinked
  • Virgin mobile
  • GoTalk

Alcuni sono operatori virtuali che non hanno una rete propria, ma appoggiandosi a Telstra oppure Optus garantiscono quasi la stessa copertura e spesso riescono a offrire tariffe migliori.

Le schede SIM si acquistano in posta, nei supermercati o si possono ordinare online e ricevere comodamente a casa e l’attivazione è questione di minuti. Inoltre i contratti possono essere prepaid o postpaid.

In caso di Prepaid (Ricaricabile) basta andare in un centro assistenza con un documento di riconoscimento (o semplicemente in un’edicola, supermercato, online) compri direttamente la sim, scegli quanto ricaricarla e ti connetti! Tutte le compagnie australiane fanno pagare la ricarica in base ai megabyte o ai giga che vuoi avere a disposizione. Solitamente hanno una scadenza, le ricariche più basse normalmente scadono dopo un mese, quelle più sostanziose fino a 6 mesi. Sharing e International call possono non essere compresi nel contratto Prepaid come il servizio 4G Network

Per quanto riguarda i piani Postpaid (Abbonamento) le proposte delle compagnie telefoniche australiane sono diverse e si può scegliere la durata che puo’ essere mensile (consigliabile, così potete cambiare facilmente), semestrale o annuale. Come in Italia però se decidete di recedere dal contratto prima della scadenza ci sono delle penali da pagare. Se però volete fare un abbonamento, non basterà solo il vostro passaporto. Di solito per essere considerati “idonei” bisogna raggiungere un punteggio di 100 nella verifica dela propria identità punti che consiste oltre nel presentare oltre al passaporto, la prova di un indirizzo di residenza in Australia. Se avete la patente australiana, è più semplice, perché c’è indicato l’indirizzo di residenza australiano. Se non siete studenti, ma lavoratori sotto un visto temporaneo o permanente in genere basterà mostrare l’ultima busta paga

Internet

Soprattutto nei primi giorni essere in grado di accedere a internet diventa un fattore importante per iniziare la propria avventura.

Via web è possibile richiedere alcuni dei documenti essenziali per lavorare e vivere in Australia, trovare offerte di lavoro, camere e case, auto e accedere a moltissimi altri servizi.

Anche se doveste scegliere una compagnia telefonica che fornisce parecchi GB di connessione, è sempre conveniente utilizzare i luoghi in cui si può accedere gratis o quasi.

I principali punti che offrono hotspot gratuiti sono:

  • biblioteche: basta portare un documento e registrarsi alla reception per poter navigare gratis senza limiti di tempo o quasi. Molto spesso il segnale WiFi viene scollegato nelle ore di chiusura (in alcune biblioteche non bisogna neanche registrarsi);
  • aeroporti: normalmente è coperta tutta la superficie all’interno della struttura; spesso è a tempo, basta disconnettersi e riconnettersi per poter azzerare il timer una volta scaduta la sessione;
  • fast food: non è obbligatorio consumare e di solito offrono una connessione libera;
  • starbucks: come nel resto del mondo per ogni consumazione viene fornita una connessione personale usando i parametri che trovate sullo scontrino;
  • aree wifi comunali: forniscono segnale per un tempo limitato con velocità molto buona, purtroppo non si trovano in tutte le città.
  • Ostelli e hotel di solito offrono la loro connessione a pagamento (circa 2$ all’ora) quindi è molto facile trovare tantissimi internauti all’interno e all’esterno delle biblioteche che usufruiscono del servizio internet gratis.

Per aiutarvi nella scelta del piano potete servirvi di questi link per Confrontare Mobile PlanConfrontare Tablets Plan e Confrontare Broadband Plan.

 

Informazioni aggiornate al 20 Dicembre 2015